Ne

Morte ragazza: pm, 7 anni per studenti

Il procuratore di Arezzo ha chiesto una condanna a sette anni per i due imputati, gli aretini Alessandro Albertoni e Luca Vanneschi, al processo per la morte di Martina Rossi, la studentessa genovese che il 3 agosto 2011 precipitò dal balcone della camera dei due giovani, al sesto piano di un hotel a Palma di Maiorca. Per l'accusa, il pm ha ricostruito quanto accaduto nelle prime ore del 3 agosto puntando sui graffi sul collo di Albertoni e sul fatto che la ragazza non avesse gli short, la giovane, per l'accusa, morì mentre cercava di fuggire da un tentativo di violenza messo in atto dai due ragazzi. Per questo il procuratore ha chiesto per gli imputati 4 anni per la tentata violenza e tre per morte in conseguenza di altro reato.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie